Il Teatro Mongiovino prende il nome dal paese natale dell’artista che l’ha costruito.

Inserito in un’area a giardino, è un manufatto di 12x28x6 con annessi tre corpi di servizio in muratura ed un gazebo di 60 mq. Ha una sala all’italiana e una capienza di 224 posti (solo platea). Nel 1987 è stato acquisito dal Teatro delle Marionette degli Accettella, che lo ha ristrutturato nel 1993, facendolo diventare la propria sede produttiva, nonché un laboratorio di conservazione e restauro del glorioso patrimonio marionettistico degli Accettella, e soprattutto un centro teatrale per bambini e ragazzi, intesi non solo come fascia anagrafica ma anche come dimensione di fantastico, di immaginario, di sogno, di surreale.

Vi si organizzano molteplici iniziative culturali: rassegne teatrali stagionali che prevedono spettacoli per le famiglie e matinée nei giorni feriali per le scuole con un cartellone sempre segnato dalla diversità delle proposte (tematiche, linguaggi, tecniche usate) e dalla qualità degli artisti e delle Compagnie ospitate;laboratori e incontri teatrali per bambini, educatori, insegnanti, operatori culturali e teatranti, curati maestri dell’arte e della cultura del mondo dell’infanzia; organici progetti pluriennali ed iniziative specializzate nel settore, in collaborazione con gli Enti Locali.

Riconosciuto dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali quale Teatro Stabile d’Innovazione per l’infanzia e la gioventù, sotto la direzione di Icaro, Giulio e Alessandro Accettella, il teatro Mongiovino è situato a Roma, nell’VIII° Municipio, alle porte dello storico quartiere Garbatella, nell’area compresa tra Via Giovanni Genocchi, Via delle Sette Chiese e Via Cristoforo Colombo, di fronte al Palazzo della Regione Lazio. È collegato alla Stazione Termini da autobus (714) e metro (Metro B Garbatella) e alla Stazione Ostiense. È facilmente raggiungibile attraverso la Cristoforo Colombo che collega le Terme di Caracalla con il Grande Raccordo Anulare. Nelle immediate vicinanze è disponibile un ampio parcheggio.
Vedi mappa.