Stenterello e Buchettino – Storie di Toscana

In scena nel giardino del Teatro Mongiovino il 14 maggio alle 17.30

In tutte le compagnie di Teatro di Figura e di burattini in particolare, non può mancare una produzione che racconti le storie della propria terra. Nel caso della Compagnia Habanera, la Toscana, appunto. E’ per questo motivo, ma soprattutto per rammentare alle giovani generazioni le storie che entusiasmavano i loro nonni, nelle sere d’inverno, intorno a un caminetto acceso o la sera d’estate al fresco in campagna, che è stato messo in scena questo spettacolo. Le fiabe scelte sono quelle che hanno risvegliato la memoria di fanciulli e che da adulti ci hanno divertito di più. Lo spettacolo comprende 2 fiabe originali ambientate anche scenograficamente nella campagna toscana e sono introdotte da due simpatici personaggi: Gianni Stento (figura storica da cui poi nascerà il tipico personaggio toscano Stenterello) e dal Grillo (un pronipote del Grillo Parlante di Pinocchio), che presenteranno agli spettatori La Gallina Secca, la protagonista pennuta che si rivela più furba di una volpe e Buchettino, il cui protagonista riesce a ingannare persino un Orco. Il tutto accompagnato da una colonna sonora popolare, tutta toscana. Le 10 figure sono in parte burattini tradizionali e in parte pupazzi animati, tutti scolpiti in gommapiuma da Patrizia Ascione che ha curato anche le scenografie. Testi e regia sono di Stefano Cavallini.

con Patrizia Ascione e Stefano Cavallini