Rosa … e la festa di fine anno

In scena al Teatro Mongiovino il 31 dicembre alle 21.00 e il 1° gennaio alle 16.30

ROSA

uno spettacolo di e con Teresa Bruno

regia André Casaca

consulenza drammaturgica Aurélia Dedieu
sguardo esterno Stefano Marzuoli e Nina LanzI
disegno luci Luca Carbone
tecnico Nicolas Baggi
costumi Federica Novelli e Vanna Vezzosi
grafica Santiago Baculima
produzione Teatro C’art Comic Education

In scena una donna. Clown. Sola. O forse no. Rosa.
Può una donna provocare, sedurre, comandare, far ridere una platea, istruire chi ha di fronte, liberarsi dagli impacci e dagli impicci, giocare ad essere altro da sé, appropriarsi anche di un’energia maschile e in questo gioco continuare a divertirsi pur mantenendo una puntuale attenzione al pubblico che ha di fronte?

Può una donna semplicemente togliersi di dosso alcuni panni (imposti poi chissà da chi!) e vestirne altri? Diventare clown per dare voce al desiderio recondito di essere bambina, arrampicarsi, dominare e domare strani animali della sua fantasia, poi tirare fuori tutta la sua autentica femminilità e sbocciare, lasciando quasi sgomento il pubblico mentre si esibisce mostrando le sue doti canore e la potenza dei passi del Flamenco.

“Rosa” è questo e altro, uno spettacolo provocatorio che si muove sul sottile ma ben solido filo della comicità. Una semplice e surreale scenografia e pochi oggetti di scena, che diventano a tratti complici a tratti nemici di Rosa, oggetti stravolti nella loro ordinarietà quotidiana dallo sguardo del clown. Lo stesso sguardo che trasporta lo spettatore di ogni età in mondi nuovi, rapito dal corpo di una donna che avanza, inesorabile, esibendosi nelle sue strampalate ma coinvolgenti evoluzioni spericolate. Una serie di gag comiche, da cui emerge il lato buffo e allo stesso tempo delicato dell’essere umano. Uno show dove il ritmo è il tappeto sopra il quale scorrono i desideri della protagonista, intriso di un linguaggio non verbale, un grammelot, che parla a tutti. Rosa gioca con il suo corpo a 360° gradi, alterna scivolate e cadute clownesche a spruzzi e a urli di voce in varie lingue, passi di flamenco imbizzarriti a equilibri precari, e poi improvvisazioni e poesia, il tutto all’ombra di un attaccapanni gigante, a cui sono appese le strampalate idee di una donna.

Rosa arriva in punta di piedi per poi finire e andare via lasciando un vuoto enorme e la voglia che il gioco non finisca mai!

 

Il 31 dicembre, con Teresa Bruno e dj Bock, dopo lo spettacolo si continua con un intrattenimento surreale e scoppiettante con gli eclettici dj Bock e la sua valletta comica della Compagnia Teatro C’art, per tuffarci nelle danze con i grandi classici musicali italiani e internazionali e cominciare il nuovo anno in levare!

Non mancheranno sorprese e attimi di follia da parte dei due personaggi della notte, che vi coinvolgeranno in una grande tombola con estrazione dei veri articoli vintage degli anni 70/80, in coreografie e balli di coppia!

Venite a festeggiare con noi, ci aspetta una grande serata!

 

Per modalità di prenotazione e acquisto biglietti vedi biglietteria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*