Pulcinellamania

In scena al Teatro Mongiovino il 25 e 26 settembre 2021

Rassegna in onore della maschera di Pulcinella
direzione artistica di Compagnia PernazzaLuongo

Sabato 25 settembre 2021


Ore 11.00 (in giardino) – PULCINELLA IN FAVOLARacconto animato con burattini, suoni e percussioni da vivo – Teatro San Carlino dai 3 anni

“Pulcinella in Favola” è un racconto animato, allegro e divertente che narra la favola di Pulcinella, burattino e personaggio.
Si ride a crepapelle al suon delle battute strampalate, si esorcizza ogni paura alla vista delle randellate, ci si diverte a qualunque età di fronte a questa maschera senza tempo e ci si emoziona ascoltando il suono dei diversi strumenti a percussione e musicali che regalano e momenti di calda partecipazione al pubblico.


Ore 17.00 (in teatro) – LE METAMORFOSI DI PULCINELLA – compagnia PernazzaLuongo – dagli 8 anni

Lo spettacolo dimostra che le maschere della commedia dell’arte possono essere antiche e moderne nello stesso tempo, dove è l’epoca che va incontro alle maschere con le sue tematiche sociali e politiche. Commedia tutta da ridere: racchiude i più importanti travestimenti elaborati da Antonio Petito per mettere in ridicolo usi, costumi e stereotipi. Pulcinella, di mestiere fa il calzolaio. Un giorno incontra la bella Palummella e se ne innamora. Ma Pulcinella, per sposare la bella fanciulla che è di alta classe e assai capricciosa, dovrà cambiare per lei. Ne combinerà di tutti i colori! Pulcinella diventerà maestro di ballo, canto e persino militare! Infatti, non ultimo problema, incontra anche il soldato Colanfronio e saranno botte da orbi!

Ore 18.30 (in teatro)
“FIGARO ccà FIGARO llà” (La chitarra anima ineffabile di un puro canto d’amore ) con il Kanzonette trio (CITARELLA-BRANDOLINI-ROTUNNO) – dai 10 anni

Sonate, canzoni e romanze che il Trio propone al pubblico da “Deh vieni alla finestra” dal Don Giovanni di Mozart fino alla “Cavatina di Figaro” rifatte in chiave Pulcinellesca, alla maniera dei Comici dell’Arte, con la voce di Nando Citarella che si immerge nel suono della chitarra la quale, tuttavia, mantiene sempre un suo respiro preciso, pulito e dialettico. E questo sia nella dimensione zuccherosa e popolaresca di Deh vieni alla finestra che nella mitica Fenesta ca lucive, la romanza attribuita al Bellini, più romantica, malinconica e misteriosa. E poi ancora arie tratte dal repertorio classico.

Domenica 26 settembre 2021

Ore 11.00 (in teatro) – LA VOCE DELLA LUNA – Teatro delle Marionette degli Accettella – dai 5 anni

Pulcinella si è innamorato della luna! Tutte le sere si aggira sconsolato sui tetti della città, litiga con i gatti, la osserva da lontano, teneramente e dolcemente la interroga sul loro impossibile amore. Ogni notte la luna racconta a Pulcinella fiabe e leggende che la riguardano. Pulcinella, assonnato e sempre più innamorato, origlia tutte le voci che scendono dal cielo. Poi, ciò che non ti aspetti … un volo di Pulcinella, un sorriso in più, un filo di marionetta che trema e brilla di luce lunare. Pulcinella e la luna non sono mai stati così vicini.


Ore 17.00 (in giardino) – LE AVVENTURE DI PULCINELLA E COLANFRONIO – compagnia PernazzaLuongo – dai 5 anni

Da canovacci di commedia dell’arte dell’epoca Rinascimentale e Barocca
Pulcinella e Colanfronio sono disperati morti di fame e provano di tutto per mangiare, ma l’ingenuità di Pulcinella farà fallire i piani di Colanfronio e questo provocherà una grossa lite. Incontrano una giovane che fa innamorare entrambi e com’è solito nella commedia dell’arte andrà a finire a mazzate. Assisterete alla magia della commedia dell’arte e dei tradizionali burattini napoletani, dove i protagonisti da semplici burattini diventeranno personaggi in carne ed ossa creando una sinergia sopra e sotto il teatrino.


Ore 18.30 (in teatro ) – IO E PULECENELLA di e con Claudio Politano – dagli 8 anni

Io e Pulcinella. Un attore e una maschera con gli stessi sogni ma il tempo logora e il pensiero di chiudere la carriera comincia a farsi strada. Ingaggiati sulla fiducia, da un giovane direttore di teatro, si apprestano ad affrontare la scena con quello che potrebbe essere il loro ultimo spettacolo. Solo l’esito finale potrebbe cambiare il loro destino. Così con un’unica anima cavalcano il palco tra fantasie, sogni ed emozioni per soddisfare la fame di Pulcinella e la fame di teatro .