Martino e la balena

 

Martino e la balena

Di Icaro Accettella
Messa in scena di Stefania Umana
oggetti e scena Valentina Bazzucchi
luci Roberto De Leon
con Stefania Umana
Tecnica utilizzata: Teatro di figura, d’attore

Martino è un bimbo come tanti, vive in un piccolo paese affacciato sul mare, baciato dal sole e pieno di colori. La sua più grande passione è fare il pescatore. Tutte le notti esce in mare con la sua barchetta e si addormenta coccolato dalle onde. Ma un giorno acca-de qualcosa di diverso: sente un suono, un lamento… E’ una balena che con il suo cucciolo si è arenata sulla spiaggia e chiede aiuto… non può più nuotare, il mare è troppo inquinato e non riesce più a respirare!
Sarà Martino insieme agli spettatori a cercare una soluzione per salvare la balena e non solo, bisognerà salvare anche il mare che l’uomo ha fatto pian piano ammalare…
Una storia dolcissima e di grande sensibilizzazione verso la natura, raccontata in rima, che parla di coraggio, rispetto e collaborazione.
Il pubblico assiste allo spettacolo all’interno dello spazio scenico, circondati dal calore delle luci e della musica e, attraverso l’utilizzo di scenografie, oggetti, odori, saranno coinvolti nell’interpretazione della storia dall’attrice, diventando parte integrante dello spettacolo.