Le Stagioni di Liù

In scena al Teatro Mongiovino il 30 novembre ed il 1° dicembre alle 16.30 – prima nazionale

Compagnia FRATELLI DI TAGLIA
Con il contributo di Regione Emilia Romagna e Ministero per i Beni e le Attività Culturali

LE STAGIONI DI LIU’

Liberamente ispirato a “Il sogno delle stagioni” di Arianna Papini

 

di Giovanni Ferma e Daniele Dainelli
regia di Giovanni Ferma
con Daniele Dainelli e Irina Dainelli
Scenografie ideate da “Fratelli di Taglia”
  • costumi e oggetti di scena: Marina e Patrizia Signorini
  • Attrezzi di scena: Alessandro Bianchi
musiche originali: Andrea Bracconi
luci: Luca Baldacci
fonica: Andrea Bracconi

“A tutti i bambini che chiedono al vento sperando un giorno di avere risposta” (Arianna Papini)

 

Liù, la curiosa bambina protagonista di questa storia ha mille domande: “Perché passa il tempo? Perché c’è l’inverno? Chi decide se domani nevica? Perché non è sempre estate?”

La risposta sta in un sogno che si trasforma in un viaggio incantato, in compagnia di un personaggio fantastico: il vecchio pulimondo Grey, un netturbino, che ha la missione di tenere pulito il mondo e che conosce tutti i paesi dove ogni stagione è per sempre.

Arriverà alla costa dorata, dove c’è l’estate per sempre, si cammina a piedi nudi e si mangia gelato di conchiglia tostata, o la costa d’argento dove c’è l’inverno per sempre, e così via… Ogni paese all’inizio sembra il più bello del mondo, ma poi la bimba si annoia nel vivere continuamente un’unica stagione, nasce una nostalgia di non si sa cosa, perché la bellezza sta nel cambiamento e ogni posto se è per sempre, perde la sua gioia. Il vecchio alla fine le spiega: In un anno vivono 12 mesi, se ogni tre mesi ci sposteremo, ogni paese per sempre sarà un paese per un po’ e non ci annoieremo più.  Dopo avere visitato i quattro paesi, si ritorna nuovamente all’inizio con la consapevolezza che un anno è passato e la bimba è cresciuta.

In questo spettacolo si vuole mettere in evidenza quanto siano importanti le stagioni e come deve essere difeso il loro naturale svolgersi e quali siano le peculiarità di ognuna di esse.

Spettacolo di CircoTeatro, dove la poetica delle visioni sceniche si mescola alla comicità del clown, in un percorso di conoscenza tra la piccola LIU’ e il vecchio saggio GREY.

L’incanto della danza aerea si fonderà con la comicità e le clownerie, le musiche ispirate alle 4 stagioni di Vivaldi saranno colonna sonora del fantastico viaggio in un connubio emotivo dove le arti si fondono tra loro con disarmante armonia.

 

Fascia d’età: 3-8 anni

Tecnica: Teatro d’attore, Danza aerea, Circoteatro

Indicato anche per “Tout public” (Spettacoli per famiglie)

Durata 55 minuti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*