La freccia azzurra

In scena al Teatro Mongiovino l’8 e il 9 dicembre alle 16.30

LA FRECCIA AZZURRA

Testo ispirato a “La freccia azzurra” di Gianni Rodari

“Nella notte di Natale, in tutto il mondo, Babbo Natale porta i suoi doni ai bambini che sono stati buoni. Quelli italiani sono i più fortunati, perché la notte tra il 5 e il 6 gennaio ricevono degli altri regali: volando a cavallo di una scopa glieli porta la Befana, una vecchina burbera ma buona. Ma un 5 gennaio di tanti anni fa i bambini italiani rischiarono di non avere nessun dono…”

La vigilia dell’Epifania è una notte magica per tutti i bambini, che aspettano l’arrivo dei doni da parte della Befana. Ma il povero Francesco rischia di rimanere senza il giocattolo da lui tanto agognato, un trenino chiamato “La freccia azzurra”, perché i suoi genitori non hanno i soldi per la Befana. I giocattoli si ribellano alla vecchietta e in questa notte magica decidono di andare direttamente da Francesco.
Lo spettacolo racconta questa moderna storia di Natale di uno dei maggiori scrittori per ragazzi, e portata sul grande schermo con successo da Enzo D’Alò alcuni anni fa.

 

Crediti

Produzione: Fondazione Aida

Adattamento teatrale: Catia Pongiluppi

Con: Marina Fresolone, Sabrina Carletti

Scene: Marlene Roncolato

Costumi. Marlene Roncolato

Giocattoli: Marlene Roncolato

Tecnico audio e luci: Andrea Venturelli, Riccardo Carbone

Regia: Catia Pongiluppi

Tecnica utilizzata: Teatro d’attore

Durata: 60 minuti

Fascia d’età: 4-10 anni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*